Pollici beginners

Amare le piante è una passione che porta grandi soddisfazioni e ti permette di comprendere che il mondo vegetale ha tempi e modi completamente diversi dal nostro mondo. Se avete sempre guardato con invidia i vostri amici dal pollice verde e volete sperimentare e fortificare il vostro rapporto con le piante siamo con voi in questo percorso! Sarà pieno di sperimentazioni e tentativi ma vi assicuriamo che le soddisfazioni saranno grandi!

Per questo abbiamo pensato di fornirvi alcuni consigli per pollici beginner.

Vi consigliamo quindi di procedere gradualmente cercando di stabilire un primo approccio con pochi esemplari che richiedono il giusto impegno per le vostre capacità green.
Essere alle prime armi ed avere poche piante vi permetterà di:
- Osservarne i cambiamenti.
- Poter intervenire facilmente in caso qualcosa stia andando storto.
- Investire al meglio le vostre risorse economiche.

Quando parliamo di verde da interno dovremmo pensare all’ambiente in cui vorremmo inserirlo – anche le piante da appartamento hanno necessità differenti – e dobbiamo porci alcune domande:

Che esperienza abbiamo con le piante?
In che ambiente ce le immaginiamo?
Quanto tempo abbiamo a disposizione per curarle?

Provate a darvi queste risposte cercando di rendervi conto della disponibilità e del tempo che volete dedicare alle piante. 

Quali sono le piante giuste per il tuo appartamento o il tuo ufficio se sei un beginner? Di seguito vi consigliamo tre piante molto modaiole e molto facili da coltivare. A tutti coloro che vogliono essere precisi nelle innaffiuature, concimazioni ecc... e a tutti gli smemorati consigliamo di creare un diario delle fasi di manutenzione della pianta e dotarsi di sveglie che vi permetteranno di innaffiarle nei tempi corretti.

 

FICUS LYRATA

Le sue origini africane non vi devono spaventare perché coltivare in casa questa pianta è davvero semplice. Può raggiungere, quando coltivata in vaso, un’altezza di circa 1,5 metri ed espandersi per un massimo di 80 centimetri.
Il ficus lyrata è un vero protagonista delle abitazioni arredate con gusto, soprattutto se associato ad un bel vaso dai colori neutri o una bella cesta.

Acqua: Annaffiate quando il terreno inizia a risultare asciutto. In inverno annaffiate in modo poco frequente

Cura: vaporizzate la chioma con una cadenza di circa 8-10 giorni e concimate dalla primavera fino all’autunno ogni 2 mesi con delle somministrazioni di un fertilizzante granulare a lento rilascio. In autunno le concimazioni vanno ridotte e in inverno sospese del tutto.

 

BEAUCARNEA RECURVATA


Detta anche pianta mangiafumo o piede d'elefante, si presenta come piccolo alberello con lunghe foglie e il tronco a forma di bottiglia, panciuto, ed è originaria dell’America centrale: immagazzina molta acqua nel tronco e per questo può sopravvivere a lungo anche se trascurata, ragione per cui è considerata una “pianta da abbandono”.
In natura può diventare un albero alto quasi cinque metri!!! Se non l'avete mai visto in natura vi consigliamo di cercarlo perché regala grandi soddisfazioni alla vista.
La particolarità di questa pianta è rigonfiamento alla base del tronco che funge da scorta idrica. Questa caratteristica ne definisce anche il valore commerciale che aumenta con l’aumentare del rigonfiamento.

Acqua: Per un risultato colturale degno di nota annaffiare in primavera e in estate ogni qualvolta il terreno risulta asciutto ed evitate i ristagni. Man mano che si avvicina l’inverno riducete le annaffiature fino ad interromperle per l’intero inverno.

Luce: Ama la luce ma evitate l’esposizione diretta.

Cura: Se potete, nebulizzate le foglie al mattino per creare il microclima umido che tanto apprezza. Concimatela in primavera e in estate una volta al mese. E’ importante fare attenzione alle temperature che non devono essere troppo rigide: durante l’inverno occorre accertarsi che la temperatura non scenda sotto i 10 gradi.

 

TRADESCANTIA

È una ricadente caratterizzata da un’elevata resistenza pressoché a tutto: siccità, calore, umidità, luce. Il fogliame presenta tantissime varietà di verde, a seconda della specie, perfino rosa, a strisce o bi-colore. Viene chiamata anche Erba Misera perché è in grado di resistere a qualsiasi condizione e avversità! Si tratta della pianta perfetta per chi ancora non si considera un esperto nella coltivazione di piante e fiori, ma desidera portare originalità agli spazi aperti del proprio giardino, del proprio terrazzo o anche di uno specifico ambiente domestico.

Acqua: Se coltivata in vaso per un risultato colturale degno di nota annaffiare ogni 3 o 4 giorni durante le stagioni più calde; ogni 10 giorni circa, con moderazione, in inverno e in autunno. Se piantata in giardino irrigare solo nei periodi di prolungata siccità .

Luce: Preferisce una posizione luminosa senza raggi diretti, ma vive anche all’ombra, dove perde le variegature di colore e si allunga notevolmente.

Cura: Da aprile a settembre si concima con un prodotto liquido per piante verdi nell’acqua d’irrigazione, ogni 20 - 30 giorni. Si rinvasa ogni 2-3 anni con un terriccio universale e una manciata di sabbia: ama stare stretta per produrre molte foglie. Non richiede potatura ma va pulita dalle foglie secche o spezzate.

 

Share: